Il Canale oggi

Fino al 1944 il Porto Pisano e il Canale Navicelli erano interamente dedicati alla logistica delle merci. Dagli anni 1950-1960, la logistica è stata ridimensionata su attività Toscotrans (4.500 m²), su attività CIDEP (1.000 m²) e su attività della Dogana (3.500 m² + 9.500 m²). Il nuovo Piano Regolatore Generale - zona UMI1 - prevede un sostanziale sviluppo della logistica per una superficie di oltre 20.000 m² e il rilancio di uno short-sea shipping mediterraneo che trova valido approdo nel porto pisano.

All’interno dei cantieri navali, situati lungo il Canale, vengono realizzate imbarcazioni/navi da diporto in acciaio di lunghezza > 40 mt. e imbarcazioni da diporto in resina fra 25 e 40 mt. allestiste e motorizzate.

Le imbarcazioni/navi in acciaio escono dal Porto e dal Canale come scafi trainati per rispettare i pescaggi entro i 3mt. Per imbarcazioni/navi in acciaio allestite e motorizzate e quindi più pesanti, si fa ricorso a chiatte trainate e poi affondate in acque profonde, per portare l’imbarcazione/nave al galleggiamento La vicinanza dell’acqua di Porto e di Canale e poi del mare offre enormi possibilità di lavoro e movimento per le imbarcazioni/navi di grandi dimensioni. La manutenzione e il rimessaggio delle grandi imbarcazioni da diporto sviluppati in tutta l'area costiera.

I cantieri di carpenteria metallica hanno trovato nell’asta idroviaria una validissima strada per andare a trasbordare su nave nel Porto di Livorno o per trainare in mare fino ai porti di destinazione. L'acqua infatti è l'unico mezzo di trasporto pensabile per questo settore. Nel canale è possibile trasportare queste merci attraverso chiatte trainate da rimorchiatori.

 

LE AREE PRESENTI LUNGO IL CANALE

  Lunghezza (m) Larghezza (m) Profondità (m)
Canale 17.000 33 3
Darsena pisana 200 70 3

 

Infrastrutture portuali
1 scalo di alaggio e varo
1 piccola darsena di travel-lift
Banchine portuali per circa 600 m
6 banchine lungo il Canale
1 binario ferroviario sulla banchina della Darsena
Raccordi stradali ed autostradali
Aeroporto nelle vicinanze

I numeri dell'Area dei Navicelli

  • 15 aziende dirette insediate lungo il Canale dei Navicelli
  • Circa 500 unità di lavoratori e impiegati diretti
  • Circa 1000 unità di tecnici e lavoratori esterni
  • Giro d'affari complessivo: 160 milioni di Euro
DARSENA PISANA
Cantieri di Pisa 70.000 m²
Cantieri navali Fashion Yacht 30.000 m²
Compagnia interportuale pisana 18.000 m²
F.lli Rossi 7.000 m²
Società Navale Pisa 10.000 m²

 

TOMBOLO
Cantiere Navale Arno 70.000 m²
Gas and Heat 47.000 m²
Pisa Super Yachts 10.000 m²

 

LO SVILUPPO FUTURO

Sviluppo Futuro Area SpA Navicelli

ZONA AREA
Sviluppo Navicelli Srl 480.000 m²
Consorzio Darsena Pisana (CNA) 56.000 m²
Consorzio I Navicelli (CNA) 70.000 m²

LO SVILUPPO DELL'AREA

  • Aree complessive per attività di cantieristica: circa 1 milione di m²
  • Aree per la cantieristica da diporto: 270.000 m²
  • Aree di uffici/laboratori/servizi: 125.000 m²
  • Aree destinate a logistica: 40.000 m²
  • Nuovo porto - Nuova darsena 500m x 80m: 40.000 m²
  • Nuove aziende che si insedieranno: circa 50
  • Raddoppio degli addetti interni ed esterni

ALTEZZA PONTI

Altezza dei ponti a livello medio mare.

ATTENZIONE: i dati delle altezze sono considerate a livello medio del mare.
E' possibile che ci siano alcune oscillazioni (± 40 cm) del livello dell'acqua lungo il canale dei Navicelli dovuto alle variazioni di marea.